Pellegrinaggio a Medjugorje

Pellegrinaggio a Medjugorje

Pellegrinaggio a Medjugorje

Compresa nel comune di Čitluk, nel cantone dell’Erzegovina-Narenta in Bosnia-Erzegovina, Medjugorje è una piccola frazione nota, da 30 anni, in tutto il mondo per le regolari apparizioni mariane.

Il suo nome letteralmente significa “in mezzo alle montagna” ed è dovuto, non all’ altitudine, ma alla collocazione tra i due rilievi rocciosi, il Crnica e il Križevac.

Pellegrinaggio a Medjugorje: come organizzare la visita e cosa vedere a Medjugorje

Il viaggio spirituale a Medjugorje ricalca il messaggio di pace trasmesso dalla Madonna ai veggenti attraverso le cosiddette “cinque pietre”:

• Preghiera

• Digiuno (il mercoledì e il venerdì)

• Lettura della Bibbia

• Confessione (almeno una volta al mese)

• Eucaristia (preferibilmente quotidiana)

Il Santuario di Međugorje è tra i principali luogo da visitare, a cui si aggiungono la “collina delle apparizioni”, il cosiddetto Podbrdo, dove è presente una statua Regina della Pace, simile a quella sistemata sul piazzale della chiesa parrocchiale in occasione del ventennale della prima visione ed il monte Krizevac, con la grandiosa croce in cemento armato alta oltre 8 metri eretta dalla popolazione locale.

Durante la permanenza si consiglia di recarsi anche nella Chiesa di San Giacomo, patrono della cittadina.

Inviaci la tua richiesta


    [recaptcha]