Pellegrinaggio ad Assisi

pellegrinaggio ad Assisi

Pellegrinaggio ad Assisi

Assisi, al centro dell’Umbria, il cuore verde d’Italia, è indissolubilmente legata a San Francesco. Nato ad Assisi nel 1182, trascorse buona parte della sua esistenza tra i boschi del Monte Subasio e nelle campagne circostante.

Ogni anno di migliaia di fedeli da tutto il mondo arrivano qui per compiere il pellegrinaggio noto come “Cammino di Assisi”. Si tratta di un tragitto di circa 200 chilometri che ripercorre le tappe più significative della vita e dell’opera del Santo ed attraversa paesaggi di straordinaria bellezza.

Assisi, città emblema della pace tra i popoli e del rispetto assoluto della natura. I periodi suggeriti per compiere il “Cammino di Assisi” sono la primavera e l’estate, ma fedeli e turisti possono recarsi ad Assisi e negli altri luoghi francescani in tutte le stagioni. Le celebrazioni in onore di San Francesco, Patrono d’Italia, si svolgono il 4 ottobre di ogni anno.

Arrivati ad Assisi, l’atmosfera della “patria spirituale d’Italia” sarà in grado di suscitare forti emozioni.

Pellegrinaggio Assisi

La visita ai luoghi di San Francesco, può avere inizio con la Rocca Maggiore: situata sul punto più alto del borgo, è il posto ideale per ammirare l’incanto delle campagne circostanti e l’impianto medioevale, perfettamente conservato, di Assisi. Proseguite con l’Anfiteatro romano ed il Duomo: è qui che San Francesco e Santa Chiara vennero battezzati. E’ quindi la volta della Basilica. Divisa in due sezioni, vanta imperdibili affreschi dei padri dell’arte italiana: Giotto e Cimabue.

La basilica superiore ospita incontri a cui presenziano gli esponenti di tutte le confessioni religiose; nella basilica inferiore visiterete la cripta con le reliquie di San Francesco.

Inviaci la tua richiesta


    [recaptcha]